Norme nazionali sicurezza aerea

In vigore in Italia nell’ambito della sicurezza del trasporto aereo

 

Codice della Navigazione

L’attuale codice della navigazione marittima ed aerea entrò in vigore nel 1942. Contiene le disposizioni che regolano il trasporto di persone e cose. Definisce, tra l’altro, le responsabilità ed i poteri del Direttore di Aeroporto in materia di sicurezza aeroportuale e stabilisce le sanzioni per inosservanza ai provvedimenti dati dall’Autorità. Il codice è stato incisivamente modificato, per la parte aerea, dal decreto legislativo 96/2005 e dal decreto legislativo 151/2006.

 

Decreto Ministeriale  85/99

E’ stato emanato nel 1999 in attuazione della legge 217 del 1992 per consentire l’affidamento a soggetti privati dei controlli di sicurezza operati in ambito aeroportuale che fino ad allora venivano assicurati dalle Autorità di Polizia.

 

Programma Nazionale di Sicurezza

Elaborato e aggiornato dal Cisa (Comitato Interministeriale per la Sicurezza Aerea e degli Aeroporti) è inserito nel più ampio quadro di cooperazione internazionale ed ha lo scopo di assicurare l’incolumità di passeggeri, equipaggi, operatori, pubblico ed infrastrutture aeroportuali e di gestire la regolarità e l’efficienza dell’aviazione civile nella prevenzione degli atti di interferenza illecita.